2/3 TALK DAY

ATTIVISMO | DIRITTI | TECH&DATA

Dalle 9.30 alle 18.30: una giornata intera, accompagnate da speaker di altissimo livello con un solo obiettivo: tornare a casa arricchite, ispirate e più consapevoli del nostro ruolo nel Terzo Settore.

E in chiusura, il Wineraising, per salutarci e condividere i primi spunti a caldo della giornata con un bicchiere di vino!

h. 9.30 - 9.45 WELCOME ON BOARD RE-ATTIVE!

Che cos’è la stanchezza? Non è idrosolubile, non si scioglie nella doccia, non evapora al sole dell’estate. Cosa c’è dentro? Olio di palma? Adamantio? È una parola vuota, un intercalare? Oppure è piena di idiosincrasie, ossessioni, del mio peggio e del mio meglio, del peggio e del meglio di questo periodo storico? È una condizione condivisa? Con questo brano, tratto da ” Tutta la stanchezza del mondo” chiuderemo le danze del Non Profit Women Camp, provando a trovare una risposta insieme all’autrice.

Di Intelligenza Artificiale se ne parla ormai tantissimo: c’è chi la usa come passatempo, chi ha iniziato a usarla attivamente per lavoro. C’è chi ne ha intuito subito i vantaggi, e chi ne vede soprattutto i “pericoli”. Come professioniste del terzo settore cercheremo di interrogarci su quali sono le implicazioni etiche, economiche, sociali e politiche nello sviluppo e della diffusione della AI, senza paura di farci domande scomode!

I dati sono sempre più importanti: lo sono per le aziende, per le pubbliche istituzioni e per i singoli individui. Eppure, i dati non sono né oggettivi né neutrali! Anzi, la scelta, la mappatura e la condivisione che ne viene fatta risponde a una precisa volontà politica, che spesso esclude e discrimina. Con Valentina Bazzarin proviamo a farci alcune domande per interrogare i dati attraverso diverse lenti, portando a valore la diversità e l’equità per evitare ogni tipo di discriminazione.

h 11.40 - PAUSA CAFFÈ!

Quali sono gli ultimi trend del Terzo Settore a livello lavorativo? Quali sono le professioni più richieste, i tipi di contratti maggiormente proposti? E come si rapportano rispetto a quanto si muove nel mondo profit, anche guardando un po’ i dati nazionali? Grazie alle ultime ricerche di Job4Good iniziamo questa quarta edizione del Non Profit Women Camp con la consapevolezza che per Re-Agire prima bisogna conoscere ciò di cui si sta parlando. 

Lo sai che il part-time è una fregatura per le donne? Che la pianificazione finanziaria parte dal tuo contratto, da scelte come l’assicurazione, l’allocazione del TFR, la copertura sanitaria? Lo sai che se non scegli tu, qualcun altro lo farà per te? Con Michela Calculli andiamo dritte al punto, per sollevare qualche velo sul mondo del lavoro, e farci quelle domande indispensabili per dormire sonni tranquilli, oggi e in futuro.

h 13.15 - SI MANGIA!

Negoziare significa dire sì alle nostre condizioni: né cedere, né imporsi, né fare compromessi. Significa concentrarsi non su quanto l’altro possa perdere, ma su quanto tutti possiamo guadagnare. Con Alessandra Colonna cercheremo di capire come allenare questa competenza, e perchè è importante imparare a gestire questo processo.

Negli ultimi anni, complici anche i social media, stiamo assistendo sempre più alla celebrazione del successo individuale: la visibilità e i traguardi personali, però, non sempre si accompagnano a prese di posizione su obiettivi comuni, anche in termini di diritti e possibilità. Con Valeria Taurino, direttrice di SOS Méditerranée ci interroghiamo su quali possibilità abbiamo, come donne e come professioniste del terzo settore, di proporre modelli alternativi, buoni per tutt*, non solo per noi.

h. 15.50 - COFFEE PLEASE!

Che cosa vuol dire essere attivista? Ci si può autodefinire tali a prescindere da un gruppo, da una causa comune anche ad altre persone, oppure la collettività è parte stessa dell’attivismo? Essere influencer ed essere attivista è la stessa cosa oppure no? E cosa vuol dire essere attivista donna, oggi? Ne parliamo con tre giovani donne dal background umano e professionale molto diverso, per punti di vista che si confrontano e si parlano.

Il femminismo non è solo un movimento teorico: è un insieme di azioni e scelte quotidiane, grandi e piccole, che coinvolgono tuttə noi. Possiamo definirci femministə, o decidere di non farlo, ma la nostra vita, il nostro modo di vivere temi come la carriera, la maternità, i diritti (nostri e altrui) ci pongono tutti i giorni davanti a prese di posizione, che sono in grado di influenzare il nostro presente e il futuro che verrà. 

Con Giulia Blasi cerchiamo di far luce sul perché, di fatto, tuttə e tuttə noi dovremmo essere femministə, non sui libri o sul web ma nella pratica.

h 17.30 WINERAISING & NETWORKING